News

La V classe in gita sullĀ“Etna


Il racconto della maestra

Durante il viaggio siamo stati accompagnati da due coraggiosi e pazienti genitori che si sono presi cura dei bambini e dell’organizzazione quotidiana . Abbiamo alloggiato presso Casa Odar a Milo – CT, piccolo ma suggestivo paese a 700m di altezza. Preziosa presenza è stata per noi una guida locale Grazia Pitruzzella, persona di grande competenza e generosità, ma soprattutto ricca di amore e rispetto per la natura.
Grazia con tanta pazienza e passione ci ha accompagnato in una lunga passeggiata fino a 1300 metri d’altitudine, attraverso boschi e colate laviche, una parte del percorso seguiva il Sentiero Italia CAI che lei stessa ha curato per la Sicilia. Abbiamo sostato presso l’Ilice di Carrinu,un leccio di oltre 700 anni, incontrato querce, castagni, intere pareti di roccia ricoperte di more (ne abbiamo fatto una scorpacciata!), erbe commestibili di vario tipo, come il silene e il romice, enormi arbusti di profumate ginestre, il verbasco. Raggiunti in cima abbiamo potuto godere di un panorama mozzafiato: da una parte la cima fumante dell’Etna, dalla parte opposta si riusciva a intravedere il mare e in centro la Valle del Bove. La passeggiata è durata 7 ore complessive, comprese la pausa pranzo e le brevi pause intermedie. È stato interessante osservare come ogni bambino ha affrontato la fatica e la sua capacità di andare avanti. È stata per tutti una prova, la nostra prova di San Michele!

Maestra Rita



Il racconto di un genitore
Sono appena passati i primi (e tanto attesi) giorni di scuola, ma ecco che ad attendere la V classe è già pronta una nuova, emozionante avventura: la gita sull’Etna. Dopo gli immancabili preparativi e tanta impazienza, finalmente arriva il giorno della partenza: giovedì 21 settembre i ragazzi si ritrovano alla stazione, zaini in spalla, destinazione Milo!

Facendo base a Casa Odar (struttura immersa nel bosco, a pochi minuti di distanza dal grazioso paesino etneo di Milo), per tre giorni i ragazzi hanno avuto la possibilità di vivere a stretto contatto con la natura, in una bella atmosfera di condivisione, collaborazione, impegno ma anche tanto divertimento. E poi, finalmente, l’escursione sull’Etna resa ancora più indimenticabile dalla guida esperta di Grazia Pitruzzella che, con la sua simpatia e preparazione, ha condotto i bambini lungo un percorso caratterizzato da sorprendenti contrasti offerti dalla natura, con i boschi e la vegetazione etnea che si alternavano alla roccia vulcanica e alle colate di lava più o meno recenti. I ragazzi erano entusiasti nell’ascoltare Grazia che durante il cammino svelava loro i segreti sulla flora e la fauna uniche di questi ambienti, mentre tra un sentiero ed un altro si faceva uno spuntino rinfrescante con le tantissime more
raccolte direttamente dai rovi. Tra le tappe più belle, come dimenticare il grande Leccio di Carrinu, una gigantesca quercia centenaria ai piedi della quale i ragazzi hanno fatto una sosta per poi “salutarla” con un abbraccio, intonando i canti di San Michele in un momento colmo di armonia.

Dopo un lungo cammino - che per i ragazzi è stato una vera e propria prova di coraggio e volontà in occasione dell’avvento di San Michele - ecco raggiunta la meta di questa avventura: la vista mozzafiato, dall’altezza di 1.200 m, sulla Valle del Bove, illuminata da un bellissimo sole… e poi, tutti distesi per terra a godersi la pace del luogo e un po’ di meritato riposo… stanchi sì, ma felici!

Valentina Calascibetta
genitore della classe


CALENDARIO SCOLASTICO

2023-2024
Calendario scolastico


CALENDARIO 2023-2024

del Giardinetto
Calendario 2023-2024


VIDEO DELLA LIBERA SCUOLA WALDORF





CLICCA QUI

WALDORF 100



WALDORF 100/PARTE 2



WALDORF 100/PARTE 3



Cinque per mille